La nostra storia va raccontata , perchè le sue tappe sono caratterizzate da meravigliosi incontri con persone altrettanto belle.

Dopo aver raccolto esperienze come ottico e capo negozio per 15 anni, Alessandro nel 2009 ha capito che di li in avanti avrebbe voluto svolgere la sua professione dando il massimo rilievo alla bontà del prodotto e alla cura del cliente.  Per fare questo si è concentrato nella selezione di occhialeria seguendo criteri come design, originalità e qualità. Poi si è immaginato di regalare al progetto un vestito inconsueto, un negozio che trasmettesse l'atmosfera accogliente del salotto di casa.

Durante un dopo cena, proprio in un salotto di questo tipo, ne parlò alle sue due amiche scenografe ed esperte di antiquariato, le quali lo hanno incoraggiato  a dare vita a questo progetto.

Alessandro preferiva, a questo punto del suo percorso professionale, rivolgersi a quelle persone che spontaneamente si sentono attratte verso le novità, perchè incuriosite dal design e dalla diversità, invece che fornire linee super collaudate e di sicuro successo a chi si sente rassicurato da marchi famosi.

Scelse un nome per l'attività che volutamente doveva suonare un po' ambiguo e sensuale, Boudoir. Boudoir doveva sembrare il salotto di un viaggiatore e ci sarebbero dovuti stare gli oggetti che chi viaggia raccoglie in giro per il mondo; quindi in vendita oltre agli occhiali si potevano trovare ceramiche d'autore, profumi artistici, bigiotteria di lusso, cappelli e piante.

Nel 2013 il negozio è stato spostato in uno spazio più piccolo e quindi, il titolare ha dovuto ridurre la gamma di prodotti offerti e tornare sostanzialmente al primo amore, gli occhiali.

Negli anni ci sono state molte collaborazioni con creatori di occhiali ed artigiani, si sono quindi create incursioni degli uni nelle professioni degli altri.  E' nato il progetto #celebration, all'interno del quale vengono progettati occhiali secondo il gusto e la personalità di artisti, musicisti, attori.

Nel presente di Boudoir, c'è il bisogno e la volontà di mantenere vivo il contatto umano con vecchi e nuovi clienti durante la pandemia. Per fare questo Alessandro ha chiesto la consulenza di un esperto di marketing per migliorare questo stesso sito e rendere più diretta la comunicazione attraverso i canali social.

Il futuro vede ancora maggiormente i nostri clienti protagonisti. Abbiamo raccolto il desiderio di chi da tutto il mondo viene a farci visita, di trovare nello stesso luogo occhiali inediti, fatti in Italia e la possibilità di interfacciarsi dal vivo con chi li ha pensati. Verrà quindi ulteriormente sviluppato il marchio privato, quasi certamente in collaborazione con una decina di ottici indipendenti sparsi in tutto il mondo.

Glass Blowing Tools

LA NOSTRA STORIA